Debian

Il primo risultato del progetto DEX

Come anticipato da Matt Zimmerman sul suo blog, il progetto DEX, lanciato dallo stesso Zimmerman e da Zacchiroli, ha raggiunto il primo obiettivo che si era preposto: rivedere tutte le oltre 250 vecchie patch di Ubuntu e capire se fosse possibile o meno applicarle ai pacchetti forniti da Debian.

Il risultato dello sforzo sulle "ancient patch", che ha visto il team di Ubuntu e gli sviluppatori Debian David Paleino, Colin Watson, Nathan Handler e Steve Langasek lavorare fianco a fianco per oltre due mesi, è giunto al termine.
Delle vecchie patch di Ubuntu, ne sono state scartate rapidamente circa il 95% in quanto obsolete o già applicate; il lavoro più duro si è dunque avuto per le patch rimanenti, alcune in stallo nel BTS, che hanno richiesto una discussione tra i membri di DEX oppure tra DEX e gli sviluppatori upstream.

DPN n.9/2011

Benvenuti nel nono numero di quest'anno della DPN, la newsletter della
comunità Debian. In questo numero troviamo:

* [1]Resoconto dal LinuxTag 2011
* [2]Verifica del nuovo hardware supportato da Debian 6.0.2
* [3]Notizie dai manutentori Perl
* [4]Resoconto dello sprint del team Alioth
* [5]Notizie dal DPL
* [6]Nuovi mirror, più vicini agli utenti Debian
* [7]Debian sulla stampa
* [8]Altre notizie
* [9]Nuovi contributori Debian
* [10]Bollettini di sicurezza importanti
* [11]Pacchetti nuovi e degni di nota
* [12]Pacchetti che necessitano di lavoro
* [13]Vuoi continuare a leggere la DPN?

DPN n. 8/2011

Benvenuti nell'ottavo numero di quest'anno della DPN, la newsletter
della comunità Debian. In questo numero troviamo:

* [1]Uscito il resoconto finale della DebConf10
* [2]Estensioni di sicurezza DNS ora disponibili per i domini Debian
* [3]Resoconto dell'iniziativa "Build it"
* [4]Il gruppo Debian su Identi.ca raggiunge quota 10.000
* [5]Rimozione dei port alpha e hppa da ftp-master.debian.org
* [6]Perché partecipare a DebConf
* [7]Rendere "testing" più usabile
* [8]Altre interviste
* [9]Altre notizie
* [10]Nuovi contributori Debian
* [11]Bollettini di sicurezza importanti
* [12]Pacchetti nuovi e degni di nota
* [13]Pacchetti che necessitano di lavoro
* [14]Vuoi continuare a leggere la DPN?

DPN n.7/2011

Welcome to this year's seventh issue of DPN, the newsletter for the
Debian community. Topics covered in this issue include:

* Debian Project mourns the loss of Adrian von Bidder
* Upcoming changes for the Linux kernels on the i386 architecture
* Bits from the DPL
* Berkeley Database plans for the future
* Mono 2.10.1 now in "experimental"
* Report from FAI developer meeting
* The popcon problem
* Further interviews
* Other news
* New Debian Contributors
* Important Debian Security Advisories
* New and noteworthy packages
* Work-needing packages
* Want to continue reading DPN?

Elezioni DPL: un solo candidato, molte perplessità

"If we would learn what the human race really is at bottom, we need only observe it in election times." - M. Twain
Parafrasando questa frase di Mark Twain potremmo scrivere: se volessimo capire qual è in fondo lo stato della comunità Debian, dobbiamo osservarla in tempo di elezioni.

Ne è rimasto solo uno
"You have power beyond imagination. Use it well, my friend." - Ramirez

Le prossime elezioni - dal 2 al 15 aprile 2011 - saranno le prime, dall'introduzione della costituzione di Debian, ad avere un unico candidato alla carica di Debian Project Leader: il leader uscente Stefano Zacchiroli.

Aggiornamento Squeeze, Debian-6.0.1

Dopo neanche due mesi dalla sua uscita, viene rilasciato il primo aggiornamento per Squeeze, ovvero Debian-6.0.1.

Come di consueto questa non è una nuova release ma un aggiornamento che corregge diversi problemi relativi alla sicurezza. Quindi non serve scaricare nuove immagini o rifare nuove installazioni, è sufficiente un semplice  update via apt. Qui potete leggere il changelog dei pacchetti che sono stati aggiornati.

L'annuncio ufficiale

Iniziativa per migliorare la collaborazione tra Debian e Ubuntu

Stefano Zacchiroli, attuale Debian Project Leader, e Matt Zimmerman, CTO di Ubuntu, hanno deciso di intraprendere il primo passo concreto per migliorare la collaborazione tra Debian e le distribuzioni derivate, prima fra tutte Ubuntu.

Il progetto che prende vita è stato denominato DEX e si prefigge il compito concreto di predisporre tutti gli strumenti necessari per avviare un "percorso veloce" di introduzione in Debian delle patch, dei bugfix e dei miglioramenti ai pacchetti che le distribuzioni derivate applicano al loro software.

Debian e produttività

Proseguo l'analisi del rapporto tra Debian e  produttività. Ringrazio per i commenti al mio primo post, che mi hanno spinto ad approfondire le ricerche per cercare di costruire una raccolta di appunti che potrebbero essere  la base di un libro di comunità, dal momento che pubblicazioni su Debian qui in Italia non ne esistono (che io sappia, almeno...)

Recentemente ho letto questo articolo nel quale si sottolinea il fatto che Debian non trova più casa tra le mura dei teutonici uffici. Motivo principale: difficoltà nel reperire i driver per stampanti, scanner ecc ecc uniti a difficoltà d'uso. Mancano dati che possano rilevare l'entità di tale operazione, ma colpisce soprattutto il ritorno a Windows Xp per poi optare in futuro su Windows 7. Non voglio gridare allo scandalo, alla potenza contrattuale della Microsoft o altro, bensì fare una serie di osservazioni spero utili a noi che con Debian ci lavoriamo, ci divertiamo e, a volte, ci arrabbiamo, ad esempio quando non riusciamo a risolvere  qualcosa...

Debian: rilevante o irrilevante non sono categorie interessanti

Debian e il suo sistema non più solo operativo, ma di metodo. Come la categoria, a volte, genera una deviazione su un terreno solido e troppo percorso, quando invece c'è un orizzonte molto più vasto da studiare. A volte, però, basta spostarsi di poco per accorgersi che con il proprio lavoro si stà rivoluzionando un sistema produttivo (avviso: questo testo è volutamente criptico! leggi l'articolo e sviluppa a piacere la tua opinione)

Sui principali canali web di informazione abbiamo assistito alla disputa debian irrilevante vs debian rilevante (ad esempio in questo post e in quest'altro), disputa originata da un articolo di Steven J. Vaughan-Nichols pubblicato recentemente su ZDNet.
Oggi ho letto questa intervista a Stefano Zacchiroli, project leader di Debian. Non voglio in questa sede commentare le sue affermazioni e nemmeno aggiungere altro alle tante parole "lanciate" nella discussione.
Vorrei piuttosto porre l'attenzione su quanto sia dispersivo, anche se legittimo, applicarsi in queste discussioni.

Condividi contenuti