Forum Debianizzati

Condividi contenuti
Aggiornato: 1 ora 3 min fa

Icone sparite dal desktop

Gio, 16/07/2020 - 22:59
Ciao a tutti
Improvvisamente mi si è presentato questo problema, e cioè mi è sparito il desktop...
Mi appare una schermata grigia senza icone e senza la possibilità di attivare il menu con click destro, il pannello e tutto il resto funziona.
Ho provato a rinominare il file .cache/session/xfce4-session-debian:0.bak ma nulla da fare...
qualcuno può aiutarmi anche solo con qualche info.

Grazie
Saluti
Michele
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Iptables impedisce navigazione a macchina su LAN

Gio, 16/07/2020 - 10:20
UPDATE: ok ho aggiunto alle regole:
iptables -I INPUT 4 -m limit --limit 5/min -j LOG --log-prefix "iptables denied: " --log-level 7

poi ho dato:
journalctl -kf

ottenendo questo:
root@debianser:~# journalctl -kf
-- Logs begin at Thu 2020-07-16 09:41:21 CEST. --
lug 16 09:50:43 debianser kernel: iptables denied: IN=ens37 OUT= MAC=00:0c:xx:ce:dd:xx:00:0c:xx:3e:44:d0:08:00 SRC=10.10.10.10 DST=10.10.10.1 LEN=67 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=64 ID=10631 DF PROTO=UDP SPT=40454 DPT=53 LEN=47
lug 16 09:50:43 debianser kernel: iptables denied: IN=ens37 OUT= MAC=00:0c:xx:ce:dd:xx:00:0c:xx:3e:44:d0:08:00 SRC=10.10.10.10 DST=10.10.10.1 LEN=67 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=64 ID=10632 DF PROTO=UDP SPT=40454 DPT=53 LEN=47
lug 16 09:50:48 debianser kernel: iptables denied: IN=ens37 OUT= MAC=00:0c:xx:ce:dd:xx:00:0c:xx:3e:44:d0:08:00 SRC=10.10.10.10 DST=10.10.10.1 LEN=77 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=64 ID=10746 DF PROTO=UDP SPT=41266 DPT=53 LEN=57
lug 16 09:50:53 debianser kernel: iptables denied: IN=ens37 OUT= MAC=00:0c:xx:ce:dd:xx:00:0c:xx:3e:44:d0:08:00 SRC=10.10.10.10 DST=10.10.10.1 LEN=77 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=64 ID=11839 DF PROTO=UDP SPT=41266 DPT=53 LEN=57
lug 16 09:51:03 debianser kernel: iptables denied: IN=ens37 OUT= MAC=00:0c:xx:ce:dd:xx:00:0c:xx:3e:44:d0:08:00 SRC=10.10.10.10 DST=10.10.10.1 LEN=67 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=64 ID=13648 DF PROTO=UDP SPT=36123 DPT=53 LEN=47
lug 16 09:51:18 debianser kernel: iptables denied: IN=ens37 OUT= MAC=00:0c:xx:ce:dd:xx:00:0c:xx:3e:44:d0:08:00 SRC=10.10.10.10 DST=10.10.10.1 LEN=67 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=64 ID=15863 DF PROTO=UDP SPT=34900 DPT=53 LEN=47
lug 16 09:51:28 debianser kernel: iptables denied: IN=ens37 OUT= MAC=00:0c:xx:ce:dd:xx:00:0c:xx:3e:44:d0:08:00 SRC=10.10.10.10 DST=10.10.10.1 LEN=77 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=64 ID=16827 DF PROTO=UDP SPT=44995 DPT=53 LEN=57
lug 16 09:51:38 debianser kernel: iptables denied: IN=ens37 OUT= MAC=00:0c:xx:ce:dd:xx00:0c:xx:3e:44:d0:08:00 SRC=10.10.10.10 DST=10.10.10.1 LEN=67 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=64 ID=17971 DF PROTO=UDP SPT=44884 DPT=53 LEN=47
lug 16 09:51:53 debianser kernel: iptables denied: IN=ens37 OUT= MAC=00:0c:xx:ce:dd:xx:00:0c:xx:3e:44:d0:08:00 SRC=10.10.10.10 DST=10.10.10.1 LEN=77 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=64 ID=20363 DF PROTO=UDP SPT=50545 DPT=53 LEN=57
lug 16 09:52:02 debianser kernel: iptables denied: IN=ens37 OUT= MAC=00:0c:xx:ce:dd:xx:00:0c:xx:3e:44:d0:08:00 SRC=10.10.10.10 DST=10.10.10.1 LEN=84 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=64 ID=30872 DF PROTO=ICMP TYPE=8 CODE=0 ID=1356 SEQ=4
lug 16 09:52:14 debianser kernel: iptables denied: IN=ens37 OUT= MAC=00:0c:xx:ce:dd:c5:00:0c:29:3e:44:d0:08:00 SRC=10.10.10.10 DST=10.10.10.1 LEN=84 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=64 ID=32538 DF PROTO=ICMP TYPE=8 CODE=0 ID=1356 SEQ=15



poi aggiunto:

iptables -A INPUT -p icmp -j ACCEPT

e adesso riesco a pingare gli IP lato lan e wan del server. Non so ancora come muovermi per la navigazione.

UPDATE:
Risolto:

root@debianser:~# iptables -A INPUT -i ens37 -s 10.10.10.0/24 -p udp --dport 53 -m conntrack --ctstate NEW -j ACCEPT
root@debianser:~# iptables -A INPUT -i ens37 -s 10.10.10.0/24 -p tcp --dport 53 -m conntrack --ctstate NEW -j ACCEPT
Categorie: Forum Debianizzati

Re: recuperare debian senza partizione boot

Mer, 15/07/2020 - 21:33
Le foto che hai inviato sono poco leggibili: registra un log dei comandi impartiti (usa in comando script) ed invialo in allegato ad un messaggio. Debian Sid nel 2015 aveva (https://wiki.debian.org/DebianReleases) come corrispondente Stable la Debian Squeeze o Wheezy. Per fare l’upgrade di release dovresti fare di Stable in Stable prima un upgrade e poi il dist-upgrade. L’aggiornamento con salto di versione non è supportato da Debian.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: recuperare debian senza partizione boot

Mer, 15/07/2020 - 21:06
Ciao, grazie per la risposta esaustiva.

Il backup recuperato è del 2018, visto il tuo chiarimento a questo punto deduco che il backup è precedente all'aggiornamento. Probabilmente per mancanza di tempo non sono stato in grado di effettuare un nuovo full backup.
Nei repository (ai tempi mi scrissi tutto), ero certo di aver concluso con successo l'aggiornamento a debian buster (sid), lo stesso risultato lo ottengo con il comando cat /etc/issue.
Ho altri backup che risalgono al 2015 e qualcosa di ancor precedente: [url]blob:https://imgur.com/7e2c7d8d-b59a-4bd3-822f-70c8cc55e52a[/url]


Non so per quale motivo fossi ancora legato a grub-legacy, in tutta onestà!

Ora ho chrootato il sistema, ho lanciato un apt-get update, ho aggiornato i repository per farli puntare a buster.
Ho dato apt-get update ma dopo aver scaricato i repository ha dato questo errore: https://i.imgur.com/94fUjjQ.jpg

Attualmente utilizzo la debian live, nel menu di start però non c'è la possibilità di invocare la modalità rescue.
Il sistema al netto di errori di copia dall'hard disk danneggiato è tutto in sda3, partizione di boot esclusa, chiaramente.

Cosa posso fare a tuo avviso?
Grazie ancora per l'assistenza.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: recuperare debian senza partizione boot

Mer, 15/07/2020 - 20:31
Nemo1985 ha scritto:Per comodità aggiungo i file compressi della partizione boot recuperata e alcuni file di testo con la geometria delle partizioni, magari può aiutare: https://drive.google.com/file/d/1aojh4T ... sp=sharing
Nel primo messaggio della discussione hai riferito che:
Nemo1985 ha scritto:La versione installata ai tempi di debian era la buster, quando era in testing.
Dal file (partizione di boot ?) che hai inviato risulta per la questo contenuto:
$ ls
backup.7z                    menu.lst
boot                         menu.lst~
config-3.13-1-amd64          menu.lst.backup
config-3.2.0-4-rt-amd64      minix_stage1_5
default                      packages
device.map                   partitions
e2fs_stage1_5                reiserfs_stage1_5
excludes                     splashimages
fat_stage1_5                 stage1
flist                        stage2
fprops                       System.map-3.13-1-amd64
grub                         System.map-3.2.0-4-rt-amd64
initrd.img-3.13-1-amd64      ver
initrd.img-3.2.0-4-rt-amd64  vmlinuz-3.13-1-amd64
jfs_stage1_5                 vmlinuz-3.2.0-4-rt-amd64
lost+found                   xfs_stage1_5


Da questo elenco si evince che il kernel non è quello di Debian Buster ed, inoltre, il boot loader non è quello di Debian Buster in quanto si tratta della versione grub-legacy di almeno due versioni stabili precedenti. Ciò significa che il boot loader che stai cercando di ripristinare non è di Debian Buster. Questo, inoltre, può spiegare, fatto salvo altri eventuali "pasticci", perché non riesci ad ripristinare il boot loader (grub), non essendo quello in uso con Debian Buster (buster utilizza grub-pc e non grub-legacy).

La tabella delle partizioni risulta:
# partition table of /dev/sda
unit: sectors

/dev/sda1 : start=976575285, size=   197835, Id=83, bootable
/dev/sda2 : start=975531060, size=  1044225, Id=82
/dev/sda3 : start=       63, size=975530997, Id=83
/dev/sda4 : start=        0, size=        0, Id= 0

Che versione di Debian avevi installato ? In ogni caso, se il root file system è contenuto, presumo, nella partizione /dev/sda3 , dovresti poter avviare il computer da un installatore Debian avviato in modalità "rescue", effettuare il mount del root file system /dev/sda3 in chroot e, quindi, re-installare dal terminale manualmente grub-pc sul root file system invece che sulla partizione di boot oltre che nel boot secotr del disco. A questo punto, teoricamente, il computer dovrebbe essere nuovamente avviabile.

Nemo1985 ha scritto:Purtroppo però quando provo a dare i comandi ottengo questi errori:
https://imgur.com/a/8v7rSYq Gli errori di segmentation fault sono inspiegabili
Nella foto del terminale che hai inviato in allegato non c'è nessun errore di segmentazione.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: recuperare debian senza partizione boot

Mer, 15/07/2020 - 15:02
se hai un backup anche della partizione principale ricomincia da quello, altrimenti prova a lavorare in chroot, ad esempio
debsums --changed --all
ritorna solo i file che hai modificato, se da risultati strani probabilmente ci sono stati errori nella copia dal disco difettoso
Categorie: Forum Debianizzati

Iptables impedisce navigazione a macchina su LAN

Mer, 15/07/2020 - 14:50
Ciao,
Ho due macchine debian 10.4 installte come VM in Vmware workstation per studiare un po' le problematiche di rete.
la prima macchina è collegata in modalità bridge alla mia rete lan fisica e riceve l'Ip direttamente dal router di casa su internfaccia ens33; la seconda è collegata su LAN interna (interfaccia ens37) virtuale alla prima macchina linux che in pratica fa da server dhcp/dns e firewall per quest'ultima. Sia il server che il client potevano navigare in internet senza problemi..fino a quando non ho deciso di sperimentare un po' con iptables.
Questa la situazione da ifconfig su macchina server:

ens33: flags=4163<UP,BROADCAST,RUNNING,MULTICAST>  mtu 1500
        inet 192.168.3.96  netmask 255.255.255.0  broadcast 192.168.3.255
        inet6 fe80::20c:29ff:fece:ddbb  prefixlen 64  scopeid 0x20<link>
        ether 00:0c:29:ce:dd:bb  txqueuelen 1000  (Ethernet)
        RX packets 19  bytes 2464 (2.4 KiB)
        RX errors 0  dropped 0  overruns 0  frame 0
        TX packets 84  bytes 12141 (11.8 KiB)
        TX errors 0  dropped 0 overruns 0  carrier 0  collisions 0

ens37: flags=4163<UP,BROADCAST,RUNNING,MULTICAST>  mtu 1500
        inet 10.10.10.1  netmask 255.255.255.0  broadcast 10.10.10.255
        inet6 fe80::20c:29ff:fece:ddc5  prefixlen 64  scopeid 0x20<link>
        ether 00:0c:29:ce:dd:c5  txqueuelen 1000  (Ethernet)
        RX packets 34  bytes 5351 (5.2 KiB)
        RX errors 0  dropped 0  overruns 0  frame 0
        TX packets 80  bytes 11991 (11.7 KiB)
        TX errors 0  dropped 0 overruns 0  carrier 0  collisions 0

lo: flags=73<UP,LOOPBACK,RUNNING>  mtu 65536
        inet 127.0.0.1  netmask 255.0.0.0
        inet6 ::1  prefixlen 128  scopeid 0x10<host>
        loop  txqueuelen 1000  (Local Loopback)
        RX packets 11  bytes 534 (534.0 B)
        RX errors 0  dropped 0  overruns 0  frame 0
        TX packets 11  bytes 534 (534.0 B)
        TX errors 0  dropped 0 overruns 0  carrier 0  collisions 0



la macchina client è collegata alla ens37

Queste le impostazioni di iptables:

root@debianser:~# iptables -L -n -v
Chain INPUT (policy DROP 385 packets, 40220 bytes)
 pkts bytes target     prot opt in     out     source               destination         
    0     0 ACCEPT     tcp  --  *      *       0.0.0.0/0            0.0.0.0/0            multiport dports 20,21,22,80,443,6000:6010,10000
    0     0 ACCEPT     tcp  --  *      *       0.0.0.0/0            0.0.0.0/0            multiport dports 143,110,25
   16  1623 ACCEPT     all  --  *      *       0.0.0.0/0            0.0.0.0/0            state RELATED,ESTABLISHED

Chain FORWARD (policy DROP 0 packets, 0 bytes)
 pkts bytes target     prot opt in     out     source               destination         
    0     0 ACCEPT     all  --  ens33  *       0.0.0.0/0            0.0.0.0/0           
    0     0 ACCEPT     all  --  *      ens33   0.0.0.0/0            0.0.0.0/0           
    0     0 ACCEPT     all  --  *      *       0.0.0.0/0            0.0.0.0/0            state RELATED,ESTABLISHED

Chain OUTPUT (policy ACCEPT 162 packets, 21126 bytes)
 pkts bytes target     prot opt in     out     source               destination         
# Warning: iptables-legacy tables present, use iptables-legacy to see them


Come dicevo, dalla macchina debian server riesco ad accedere ad internet senza problema e a navigare, dalla client riesco solo a far ping esterni, ma non agli IP delle interfacce e non riesco nemmeno a navigare.
Cosa manca?
Grazie
Categorie: Forum Debianizzati

Re: recuperare debian senza partizione boot

Mer, 15/07/2020 - 11:58
In effetti vorrei mantenere la configurazione originale, avevo messo su un server lamp e altri programmini, altrimenti non mi sarai imbarcato in quest'opera.
Problemi hardware non ce ne sono, l'hard disk vecchio è stato cestinato e quello che uso ora l'ho comprato nuovo.

Fra l'altro ho notato che ai tempi avevo anche un programma che faceva il backup giornaliero e sono riuscito a recuperare i file della partizione di boot, li ho copiati nella nuova partizione, ho dato i soliti comandi, ma ottengo gli errori di prima.

Per comodità aggiungo i file compressi della partizione boot recuperata e alcuni file di testo con la geometria delle partizioni, magari può aiutare: https://drive.google.com/file/d/1aojh4T ... sp=sharing
Categorie: Forum Debianizzati

Re: recuperare debian senza partizione boot

Mer, 15/07/2020 - 10:28
supponendo che non hai dati o configurazioni che vuoi salvare, a mio avviso la soluzione più rapida è formattare e reinstallare da zero, se gli errori permangono può essere che ci siano problemi hardware.
una prova con una live e un memtest possono darti altre indicazioni utili
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Scuola Libera 2020 - opensource e privacy

Mer, 15/07/2020 - 01:27
Bene!
Grazie poi sistemo
Categorie: Forum Debianizzati

recuperare debian senza partizione boot

Mar, 14/07/2020 - 23:37
Buonasera, anni fa avevo debian installato su un pc con hard disk da 512gb.
La tabella partizioni era così composta:
sda1 100 mb ext2 /boot
sda2 10gb swap
sda3 spazio rimanente

Quando ho rimesso in uso il pc purtroppo l'hard disk si è rivelato danneggiato in modo irrecuperabile. Sono stato in grado di clonare la partizione principale (/) ma non quella di boot, o meglio [url="https://drive.google.com/file/d/1FnyeSEgd6dDNlOHcqAgit5uPqWWCKhyu/view?usp=sharing"]Questo[/url] è ciò che sono riuscito a recuperare dalla partizione di boot.

Ho fatto di conseguenza un'immagine dell'altra partizione e trasferita su un ssd grazie a gparted live.
Visto le dimensioni inferiori del ssd ho dovuto ridurre la partizione di root (lo spazio occupato reale era di 130 gb su circa 400), l'ho ridotta a 180gb una volta copiata nell'ssd.

Qualche giorno fa ho ricevuto l'hard disk e ora sto cercando di ripristinare la situazione, con magri risultati:
https://shaunmallette.blogspot.com/2011 ... based.html
Ho seguito questa guida montando prima / e poi boot.
Purtroppo però quando provo a dare i comandi ottengo questi errori:
https://imgur.com/a/8v7rSYq
Gli errori di segmentation fault sono inspiegabili, nel senso che la partizione viene considerata pulita da fsck, credo che gli errori siano dovuti alla differenza di dimensione delle partizioni (la boot nell'hard disk rotto era di soli 100mb, ora l'ho alzata a 1gb).

La versione installata ai tempi di debian era la buster, quando era in testing.
Ho anche provato a installare sopra la versione attuale di debian, ma a circa il 15% dell'installazione ha dato un errore e annullato l'installazione.

Potete aiutarmi?
Grazie.
Categorie: Forum Debianizzati

Mostrare capelli sani

Mar, 14/07/2020 - 23:34
Tutti noi vogliamo avere capelli sani, forti, lucenti e densi, ma purtroppo molte persone soffrono di perdita di capelli che li fa apparire leggeri sulla testa, altri hanno capelli molto fini o radi e alcuni soffrono di calvizie generale. Questa è una delle situazioni peggiori che una persona attraversa, perché la perdita di densità dei capelli e la calvizie fanno perdere l'autostima, in questi casi uno dei modi per cercare di migliorare il problema è applicare un trattamento con capelli in microfibra che si formano a base di cheratina che è la proteina che costituisce la maggior parte dei capelli, delle unghie e della pelle. Queste fibre kapilab e contenenti cheratina aiutano ad aumentare il volume dei capelli e a coprire aree con capelli fini o molto poco, perché attraverso cariche elettrostatiche aderiscono al capello dando un aspetto naturale e nascondendo efficacemente questi problemi e per provenire da un materiale completamente naturale non causano irritazione o danni al cuoio capelluto
Categorie: Forum Debianizzati

Re: installare snap-store

Mar, 14/07/2020 - 22:48
Ho provato sia con sudo e sia con su che con su - , ma perchè c'è qualche differenza tra su e su - ?
Categorie: Forum Debianizzati

Re: installare snap-store

Mar, 14/07/2020 - 21:10
Con che comando sei diventato root? Tiro a caso, hai dato
su

hai provato a dare
su -
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Cartelle samba e permessi

Mar, 14/07/2020 - 20:19
walt68 ha scritto:Il pacchetto acl và ad aggiungersi a SAMBA, il pacchetto da installare è proprio acl
Qui trovi le informazioni di base per le prime impostazioni
https://wiki.debian.org/it/Permissions#ACL:_elenchi_di_controllo_degli_accessi_in_Linux
potrebbe esserti utile anche questo link
https://wiki.debian.org/LDAP/PAM
da debian WIKI System Administration/Users and Groups Management/
io non mi sono mai avventurato in quei territori
buon lavoro

Ok.
La guida ai permessi la stavo già leggendo.
Per quanto riguarda questo LDAP/PAM non so nemmeno di cosa si tratti; magari ci ritorno quando avrò acquisito una conoscenza più approfondita di linux e Debian in particolare.
Grazie di tutto
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Cartelle samba e permessi

Mar, 14/07/2020 - 12:42
Il pacchetto acl và ad aggiungersi a SAMBA, il pacchetto da installare è proprio acl
Qui trovi le informazioni di base per le prime impostazioni
https://wiki.debian.org/it/Permissions#ACL:_elenchi_di_controllo_degli_accessi_in_Linux
potrebbe esserti utile anche questo link
https://wiki.debian.org/LDAP/PAM
da debian WIKI System Administration/Users and Groups Management/
io non mi sono mai avventurato in quei territori
buon lavoro
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Scuola Libera 2020 - opensource e privacy

Mar, 14/07/2020 - 02:06
A questo punto é giusto segnalare il più possibile. Magari rivedo il mio primo intervento e, se necessario cambio titolo e riorganizzo il tutto come raccolta.

1) iorestoacasa.work
dring ha scritto:Aggiornamento importante per Jitsi Meet e Multiparty-Meeting
Il team di PDP Free Software User Group di Fabriano, in collaborazione con il network professional beFair ha lanciato https://iorestoacasa.work, un servizio gratuito e accessibile da tutti, interamente basato sul software libero, che permette di gestire videoconferenze senza doversi registrare e senza dover scaricare nessun programma proprietario; successivamente ha aderito GARR, la rete telematica italiana ad altissima velocità che ha offerto un proprio server, open.meet.garr.it.
Quindi l'adesione del CNR, che ha messo a disposizione le risorse dell’Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale (IMAA).
Ad ora ci sono 49 server disponibili, il limite per una singola conferenza è di circa 50 persone.
Per chi vuole mettere a disposizione un proprio server, qui le istruzioni per aggiungerlo con Docker.

2) OpenDidattica
Il progetto nasce per offrire ad insegnanti e studenti gli strumenti necessari per far fronte alla chiusura delle scuole in seguito crisi esplosa, dando continuità alla didattica ma anche al rapporto interpersonale.
Si pone come alternativa al monopolio delle multinazionali dell’informazione garantendo: connettività, potenza di calcolo e soprattutto il totale rispetto della privacy.
Frutto della collaborazione tra diversi soggetti ed organizzazioni:
  • SusyDiario
    piattaforma didattica interattiva online progettata espressamente per l’uso nella scuola primaria. Dunque è adatta per proporre agli alunni letture, esempi, lezioni, esercizi, giochi didattici in classe sulla LIM, o in laboratorio informatico, oppure a casa sul PC o altrove con smartphone o tablet.
  • AssoProvider – Associazione Provider Indipendenti/
    POTENZA DI CALCOLO, CONNETTIVITÀ E CONTINUITÀ. L’associazione garantisce attraverso i suoi membri che Open Didattica possa funzionare, sia raggiungibile ovunque e che i dati siano protetti e salvaguardati.
  • ILS – Italian Linux Society
    SOLUZIONI SOFTWARE LIBERE E OPENSOURCE. Alcuni amici di ILS, esperti conoscitori dei software didattici e del mondo della scuola hanno individuato le applicazioni che compongono la piattaforma: sono tutti software opensource e liberi; garantiscono indipendenza dalle logiche di mercato e totale privacy.
    Grazie alla rete di ILS le applicazioni sono state installate e configurate per garantire la miglior resa al servizio della didattica.
  • Informatici Senza Frontiere
    CONTRO IL DIGITAL DIVIDE. Le competenze di professionisti dell’informatica offerte nel mondo del volontariato, per garantire aiuto e supporto a chi ha difficoltà ad approcciare l’informatica. Offrono il supporto tecnico per risolvere i problemi di chi usa Open Didattica.

Per ora mi fermo.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: [RISOLTO] Comandi per “sopravvivenza “

Lun, 13/07/2020 - 22:49
caturen ha scritto:vedo che hanno risposti tutti tranne il diretto interessato a cui era diretta la domanda.
A dire il vero, non credo che l'autore della discussione sia il "diretto interessato" delle tue osservazioni, perché non hai risposto alla sua domanda, come, ad esempio, ha fatto Selky: in ogni caso, immagino, se riterrà di commentare le tue osservazioni, lo farà, altrimenti no.

caturen ha scritto:Certo che se uno conosce pure i comandi da dare nel terminale è solo un bene, ma non è certo una cosa indispensabile.
Non è indispensabile.... è solo una straordinaria opportunità che chi desidera può cogliere, oppure no: tu l'hai colta ? Mi sembra di sì da quanto scrivi. In tal caso, perché disincentivare altri a fare altrettanto ?

caturen ha scritto:Se una distribuzione non usa interfacce grafiche per la totale gestione del sistema, non bisogna meravigliarsi poi che linux è ancora a determinate percentuali d'uso.
Anche questo non è pertinente con il quesito posto dall'utente che ha iniziato la discussione e quindi sei andato off-topic: apri una discussione specifica se desideri confrontarti su questa tua argomentazione che, permettimi di osservare, è comunque piuttosto capziosa sia nella premessa che nelle conclusioni.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Scuola Libera 2020

Lun, 13/07/2020 - 19:43
Ottimo, non conoscevo.
Categorie: Forum Debianizzati