Forum Debianizzati

Condividi contenuti
Aggiornato: 22 min 16 sec fa

Cron-apt: qualche chiarimento

Gio, 25/05/2017 - 16:55
Salve,
navigando in rete, mi sono imbattuto in questo programma: cron-apt .
Da quanto ho capito, serve ad automatizzare la procedura di aggiornamento tramite apt (in pratica, eseguire automaticamente l'aggiornamento a ore e giorni prefissati).

Ciò che non mi è chiaro è:
1) Quali sono i vantaggi e gli svantaggi rispetto a cron ? Perché dovrei preferire cron-apt rispetto a un normale crontab?
2) Come avviene l'aggiornamento?? Ho lanciato
cron-apt
senza opzioni e non ho ricevuto alcun messaggio a video, inoltre
man cron-apt
e
cron-apt --help
non aiutano per niente...
Nel senso: quali comandi esegue per aggiornare il sistema??
apt-get upgrade
oppure
apt-get dist-upgrade
??
Su Internet non sono riuscito a trovare nulla....

Spero che qualcuno mi possa aiutare, magari anche solo linkandomi della documentazione in italiano che non sono riuscito a trovare...

Grazie in anticipo.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Linux Foundation: preda delle big?

Gio, 25/05/2017 - 14:22
Prima della modifica dello statuto, se si va a vedere i vecchi membri del consiglio direttivo, si scoprirà che non c'è praticamente mai stato nessun eletto che non fosse rappresentante di un qualche socio aziendale.
Dal punto di vista pratico, quindi, non cambia niente: anche prima della modifica la situazione pratica era la stessa.
Dal punto di vista ideologico la cosa invece è pesante. viene formalizzato ed esplicitato ciò che prima era solo una manovra nascosta e sotterranea. Viene cioè sdoganato e reso "comune e normale" il concetto che chi è più influente (leggasi $$) ha il diritto di decidere...

:/
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Guide GnuPG e Enigmail

Gio, 25/05/2017 - 12:32
Secondo me la soluzione più pulita è inserire nel paragrafo "Installazione" due sottoparagrafi: uno per l'installazione da repository Debian e uno da addons.mozilla.org.
Se il resto della guida è in comune, non dovrebbero essere necessarie altre modifiche.
Questo evita anche di inserire ulteriori note in futuro.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Linux Foundation: preda delle big?

Gio, 25/05/2017 - 10:53
Sarà come dici tu, ma tra MS e le altre grandi aziende del settore l'open source lo sarà ancora per quanto?
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Impossibile stampare su Sharp MX-2310U

Gio, 25/05/2017 - 01:31
Anche io ho avuto un problema simile, la prima stampa che ho fatto mi si è imbragato tutto e ho dovuto spegnerla, poi sul sito di Ubuntu ho trovato un utente che aveva risolto con i driver
HP Color LaserJet cm6040 MFP, hpcups 3.14.3
ho provato ed ha funzionato (uso Debian stretch)
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Linux Foundation: preda delle big?

Mer, 24/05/2017 - 19:15
Non mi sembra sia la prima volta che succede... Tanto si sa già chi vince, chi ha le risorse
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Linux Foundation: preda delle big?

Mer, 24/05/2017 - 19:15
Non mi sembra sia la prima volta che succede... Tanto si sa già chi vince, chi ha le risorse
Categorie: Forum Debianizzati

Linux Foundation: preda delle big?

Mer, 24/05/2017 - 16:53
Riporto uno stralcio di un articolo che fa un pochino pensare:

Linux Foundation Nella bufera
Uno dei miti più duri a morire a proposito del software Open Source è la convinzione che
sia tutto inaffidabile, in un modo o nell’altro, perché scritto e aggiornato da volontari che
potrebbero sparire in qualsiasi momento. Questo però non è certo vero per colonne portanti
del mondo Open Source come il kernel Linux vero e proprio. Al giorno d’oggi Linux fa
fatturare miliardi in tutto il mondo e il suo sviluppo è gestito soprattutto da professionisti,
pagati per lavorarci a tempo pieno dalle aziende che ci costruiscono il loro business.
Questa attività è coordinata da un’apposita fondazione (www.linuxfoundation.org), che si
occupa anche di formazione, certificazione ed eventuali controversie legali.
A gennaio 2016 la Linux Foundation si è trovata al centro di una polemica, dalle
conseguenze potenzialmente importanti ma che potranno essere valutate solo nel medio
termine. Fino al 2015 qualunque socio della fondazione, inclusi quelli individuali a cui
iscriversi bastano 99 dollari l’anno contro le centinaia di migliaia richiesti ai soci aziendali,
poteva essere eletto nel consiglio direttivo. A gennaio l’organizzazione ha cambiato il suo
statuto. D’ora in poi, potranno candidarsi solo rappresentanti dei soci iscritti nelle categorie
più costose, riservate a grandi aziende od organizzazioni. È questa la novità che ha fatto
infuriare tanti utenti e sviluppatori individuali. Anche perché è arrivata proprio in tempo per
bloccare una candidatura al consiglio come quella della direttrice di un’organizzazione in
causa con un membro corporate della Linux Foundation stessa, cioè VmWare. Si teme che il
futuro sviluppo di Linux possa essere indirizzato in base agli interessi di grandi aziende.
Categorie: Forum Debianizzati

Linux Foundation: preda delle big?

Mer, 24/05/2017 - 16:53
Riporto uno stralcio di un articolo che fa un pochino pensare:

Linux Foundation Nella bufera
Uno dei miti più duri a morire a proposito del software Open Source è la convinzione che
sia tutto inaffidabile, in un modo o nell’altro, perché scritto e aggiornato da volontari che
potrebbero sparire in qualsiasi momento. Questo però non è certo vero per colonne portanti
del mondo Open Source come il kernel Linux vero e proprio. Al giorno d’oggi Linux fa
fatturare miliardi in tutto il mondo e il suo sviluppo è gestito soprattutto da professionisti,
pagati per lavorarci a tempo pieno dalle aziende che ci costruiscono il loro business.
Questa attività è coordinata da un’apposita fondazione (www.linuxfoundation.org), che si
occupa anche di formazione, certificazione ed eventuali controversie legali.
A gennaio 2016 la Linux Foundation si è trovata al centro di una polemica, dalle
conseguenze potenzialmente importanti ma che potranno essere valutate solo nel medio
termine. Fino al 2015 qualunque socio della fondazione, inclusi quelli individuali a cui
iscriversi bastano 99 dollari l’anno contro le centinaia di migliaia richiesti ai soci aziendali,
poteva essere eletto nel consiglio direttivo. A gennaio l’organizzazione ha cambiato il suo
statuto. D’ora in poi, potranno candidarsi solo rappresentanti dei soci iscritti nelle categorie
più costose, riservate a grandi aziende od organizzazioni. È questa la novità che ha fatto
infuriare tanti utenti e sviluppatori individuali. Anche perché è arrivata proprio in tempo per
bloccare una candidatura al consiglio come quella della direttrice di un’organizzazione in
causa con un membro corporate della Linux Foundation stessa, cioè VmWare. Si teme che il
futuro sviluppo di Linux possa essere indirizzato in base agli interessi di grandi aziende.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Non riesco a connettermi tratite cavo

Mer, 24/05/2017 - 16:35
Potresti analizzare il log prodotto da questo script?
http://guide.debianizzati.org/index.php ... i_al_forum
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Non riesco a connettermi tratite cavo

Mer, 24/05/2017 - 11:38
Si Scusami ho sbagliato a scrivere qui nel post, ma ho sempre scritto eht0 e non etho
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Non riesco a connettermi tratite cavo

Mer, 24/05/2017 - 11:16
Hai sostituito "etho" con "eth0" in tutte e due le occorrenze?
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Non riesco a connettermi tratite cavo

Mer, 24/05/2017 - 11:10
Ciao, inanzitutto grazie per le risposte. Riepilogo:
Appena finita l'installazione vedevo 4 connessioni. eth0,eth1,eth2, eth03. Ma non riuscivo a connettermi.
Nel file /etc/network/interfaces" c'era:
source /etc/network/interfaces.d/*

# The loopback network interface
auto lo
iface lo inet loopback

Io a questo punto ho modificato il file, e quindi il file era così:
source /etc/network/interfaces.d/*

# The loopback network interface
auto lo
iface lo inet loopback

auto etho
iface etho inet dhcp

Salvato il file, riavvio il server. Dalla lista di reti c'erano eth1,eth2, eth03 quindi la eth0 non c'era più.
Ho rimesso il file com'era all'inizio, riavviato e ora rivedo la eth0 ma sempre senza riuscirmi a connettermi.

PS. Ho provato a dare un ip fisso con gateway ecc ma lo stesso non sono riuscito a connettermi..
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Non riesco a connettermi tratite cavo

Mer, 24/05/2017 - 11:01
jammy1995 ha scritto:...

dopo ho provato ad aggiungere il codice che mi hai scritto tu ma senza successo. Non ho mai avuto problemi di questo tipo..
PS. dopo aver aggiunto
auto etho
iface etho inet dhcp
e riavviato il server non riuscivo più a vedere la connessione eth0

quindi ho rimesso il file come stava all'origine e riavviato
Scusa ma eth0 non la vedevi nemmeno prima, oppure ho capito male io?
Comunque "etho" sarebbe "eth0"... errore mio

La configurazione precedente presume l'esistenza di un servizio DHCP sulla macchina, altrimenti devi impostare un IP fisso: http://guide.debianizzati.org/index.php/IP_fissi

EDIT
Comunque il comando:
# ifconfig

mostra solo le interfacce attive, per vederle tutte:
# ifconfig -a
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Non riesco a connettermi tratite cavo

Mer, 24/05/2017 - 11:01
Ciao, ho inserito lo zero e non la o minuscola..
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Non riesco a connettermi tratite cavo

Mer, 24/05/2017 - 10:58
devi inserire eth0 (con il numero zero finale) e non la o minuscola

ciao
Categorie: Forum Debianizzati

Re: debian al posto di un router

Mer, 24/05/2017 - 10:48
intendi il router aggiuntivo che hai impostato col DNAT?

si

a mezzogiorno, ti posto l'output
Categorie: Forum Debianizzati

Re: debian al posto di un router

Mer, 24/05/2017 - 10:26
maxt ha scritto:Praticamente e' come se facendo ping 8.8.8.8 rispondesse non il DNS di google ma il router

intendi il router aggiuntivo che hai impostato col DNAT?
Posta l'output dei comandi che ti ho indicato, così ci capiamo meglio, e soprattutto capisco io come stai procedendo.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Non riesco a connettermi tratite cavo

Mer, 24/05/2017 - 09:38
Grazie.

Ho visto il file "/etc/network/interfaces" e c'era
source /etc/network/interfaces.d/*

# The loopback network interface
auto lo
iface lo inet loopback

dopo ho provato ad aggiungere il codice che mi hai scritto tu ma senza successo. Non ho mai avuto problemi di questo tipo..
PS. dopo aver aggiunto
auto etho
iface etho inet dhcp
e riavviato il server non riuscivo più a vedere la connessione eth0

quindi ho rimesso il file come stava all'origine e riavviato
Categorie: Forum Debianizzati

Re: debian al posto di un router

Mer, 24/05/2017 - 09:32
P.s. prima di -A PRE.... ho messo -d nat
Va bene o dovevo mettere qualche altra cosa?
Forse ho sbagliato li
Categorie: Forum Debianizzati